Sophie: la gatta sulla radio dal 2001 


Sito aggiornato il 06/05/2022
Controlla le NOVITA'
Seguici su
FACEBOOK

Cerca in questo sito

Annotazioni
Area Download

Download libri
Bancarella
Biblioteca
Cd-rom
Community
Contattaci
Forum
Gallerie
Kit di montaggio
La radio al cinema
Lettere
Libri
Link
Marchi industriali
Newsletters
Notes in English
Notes en Français
Note sul sito
Novità
Per chi comincia
Progetti dei lettori
Radio a cristallo
Recensioni
Riparatori
Scale Parlanti
Servizio schemi
Sostieni il sito!
Storia
Tecnica
Vetrina
Software

Freaks Gallery

Rivista web per gli appassionati di radio d'epoca curata da L.Mureddu e S.Atzeri

Contatti: webmaster@leradiodisophie.it, l.mureddu@tiscali.it, s.atzeri@tiscali.it  
Riordinando le migliaia di file del nostro archivio ho trovato la scansione di questo volumetto, la seconda edizione del "Primo Avviamento" di Ravalico. Non so neppure come mi è arrivata. Anzi, se qualcuno la riconosce come sua me lo faccia sapere, per poterlo accreditare.
Comunque, ciò che ho trovato interessante sfogliando questo libro, e che in altri tempi non avevo notato, è il tono casalingo, un po' alla buona usato dall'autore. Quasi un mini corso dell'arte di arrangiarsi: come sostituire una valvola se non si trova il ricambio esatto, come migliorare le prestazioni di un vecchio ricevitore, come aggiungere un altoparlante per l'ascolto in un'altra stanza, come costruire un ricevitore col materiale che si ha a disposizione, come diminuire il consumo elettrico eccetera. Poi ho guardato la data e ho avuto un brivido: 1943. L'Italia era in piena guerra. Ecco spiegato il motivo di doversi arrangiare.
In questi terribili giorni in cui la guerra ci è vicina come mai negli ultimi ottant'anni, anche questo librino, che non parla di guerra, ci fa capire cosa si prova a esserci dentro, ad avere mercati aperti o chiusi, a dover contare solo sulle proprie risorse, a fare i conti con la scarsità di energia e di rifornimenti di beni di consumo.

Ve lo offro così come l'ho trovato, poi eventualmente se interessasse a molti potremmo farne una scansione ben fatta. Lo trovate nella pagina di download di libri interi. (L.M.)

Sostieni questo sito


Usa questo codice per inviare
una donazione tramite PayPal
o carta di credito/debito. Grazie!






Questa torre delle radio, realizzata nel 2001 dal brasiliano Cildo Meireles, si chiama Babel e in questa foto era esposta al "Tate modern gallery of Art" a Londra (grazie a E. Gröbner e ad altri lettori per l'informazione). Possiamo offrirvi quest'immagine ad alta risoluzione nella quale si possono riconoscere i singoli apparecchi. Per chi vuole approfondire sull'autore vi offriamo anche un libretto pubblicato in occasione di una mostra del 2014 a cura della Fondazione Hangar Bicocca.
La Grande Rivoluzione
Era l'autunno del 1983 quando la Philips presentò in Italia il Compact Disc, con questa pagina diffusa su molti settimanali. Una vera rivoluzione, non ancora alla portata di tutte le tasche ma si sa, la tecnologia procede così. A leggere le caratteristiche veniva proprio voglia di sperimentare l'ascolto del suono digitale, specie quando si sentiva dire dai fortunati testimoni che "i silenzi erano proprio silenzi", a noi che eravamo abituati coi nostri sistemi analogici pur perfetti a sentire sempre un discreto rombo e qualche crepitio quando la puntina del giradischi scorreva nelle pause tra un brano e l'altro oppure nei "pianissimo". Per non parlare della separazione dei canali. Un suono "purissimo ed eterno", dato che non c'era più contatto meccanico tra le tracce registrate e il lettore. Poi si è visto che proprio eterni i CD non sono, ma questa è un'altra storia.

Vorrei raccontare un piccolo aneddoto personale. Ero con un gruppetto di colleghi universitari e si parlava di questa novità. Naturalmente per quasi tutti si trattava di una effettiva rivoluzione, che avrebbe mandato in pensione il vecchio disco in vinile e che difficilmente sarebbe stata soppiantata da alcunché. Io espressi la mia opinione in questi termini: si tratta pur sempre di un dispositivo meccanico, un motore che fa girare un disco, e un sensore che in qualche modo legge le tracce in modo sequenziale; poi un sistema le elabora, le amplifica e le manda a un diffusore. Cosa c'è di tanto diverso dal grammofono di Edison? La vera rivoluzione sarà quando si potrà ascoltare la musica senza avere alcuna parte in movimento. Mi guardarono increduli, pensando che avessi voluto "buttarla lì" per fare lo snob. E un po' era vero. Ma dopo meno di quarant'anni eccoci qua, e non solo abbiamo già quasi eliminato i Compact Disc, ma siamo tornati ai dischi in vinile, e nel frattempo ascoltiamo la musica e guardiamo video ad altissima definizione senza più avere dischi o nastri che girano e motori che trascinano. Come volevasi dimostrare (L.M.)
Radio Italiane a Transistor + Radio Italiane a Valvole 2021

Due DVD insieme nella versione in cofanetto "bifronte". Questa confezione racchiude praticamente il nostro lavoro di vent'anni. Ci siamo accordati con l'Editore per poterla offrire, per un tempo limitato, a un prezzo molto vantaggioso.


Disponibile presso l'editore Xedizioni

 

2022: L'Italia chiude le Onde Medie

La dicitura esatta è "Dismissione totale del Servizio di diffusione analogica terrestre radiofonica - Onde Medie", in altre parole: si spengono i pochi ripetitori rimasti e si abbattono le relative antenne. Si tratta, burocraticamente parlando, della conseguenza del non rinnovo di un contratto di servizio per le aziende che finora l'hanno mantenuto attivo. Recesso avvenuto a settembre 2021, destinato a diventare esecutivo entro un anno, quindi settembre 2022. Salvo possibili anticipazioni anche senza preavviso.

In questo modo la Rai conclude un ciclo durato quasi esattamente un secolo. Infatti la prima trasmissione "circolare" dell'URI (poi EIAR e poi RAI) risale all'ottobre 1924. La BBC inglese, la radio più antica di tutte, aveva iniziato proprio nel 1922. Anch'essa ha chiuso recentemente diciassette trasmettitori in Onde Medie, tra cui uno regionale da 100kW. (continua a leggere)

 

E che dire della futura dismissione anche dell'FM? Il DAB  incalza, e in alcune nazioni europee lo switch-off è già in atto (Norvegia, Svizzera). Leggi in questa pagina i pro e i contro dello spegnimento totale della radio tradizionale, anche dal punto di vista della difesa dell'ambiente e del risparmio energetico.

Transistor, amico fragile

Nel 1954 è stata commercializzata la prima radio a transistor: una rivoluzione che cambierà per sempre il nostro rapporto con la radio. Io personalmente non ho mai posseduto un esemplare di quel famoso primo modello: la Regency TR1, ma nella mia sterminata collezione che mi riprometto sempre di riordinare e catalogare, ci sono alcuni pezzi rari, come quella Admiral che si vede nella foto, la seconda da sinistra in alto. Una delle prime radio a transistor arrivata in Sardegna, direttamente dagli Usa nel 1959. Quegli apparecchi, visti da dentro, somigliano molto alle radio a valvole: telaio metallico e transistor montati su zoccoli, non saldati... Continua a leggere
Ascesa e Tramonto
Non ci si crederebbe oggi, ma ricordo bene che negli anni '70, nella mia cameretta da studente universitario, una volta si ruppe una gamba del letto dove dormivo e non trovai niente di meglio per rimettere le cose a posto che sostenere la rete con il mobile di una
Radiomarelli RD196 MF, ciò che restava della radio di famiglia. Il resto: telaio, tastiera, trasformatori, valvole e altoparlante, avevo provveduto a distruggerlo negli anni precedenti, tra l'indifferenza generale. Tanto le radio a valvole non servivano più a niente: ora c'erano i complessi HiFi a transistor, freddi e potenti che non si guastavano (quasi) mai. Prima della Radiomarelli avevo avuto per le mani una Phonola 577, sempre di famiglia. Era la radio di cucina, suonava dalla mensola del caminetto... (continua a leggere)
Abbiamo aggiunto numerosi volumi alla nostra Biblioteca. Vi ricordiamo che quei testi non sono in vendita, ma sono disponibili per eventuali scansioni di capitoli o schemi. 
...
Le nostre Ristampe sono ancora quasi tutte disponibili al prezzo di costo.

La Scuola Politecnica Italiana è stata una delle tante concorrenti della più famosa Scuola Radio Elettra. Aveva sede a Roma ed ebbe una certa fortuna con dei corsi per corrispondenza Radio e TV realizzati a fumetti: i Fumetti tecnici. Erano gli anni '50 e '60 del secolo scorso.

Grazie al contributo di alcuni appassionati abbiamo raccolto un po' di materiale, che mettiamo volentieri a disposizione di tutti.

Vai alla pagina

Stoffe per altoparlanti

Nicolò Rubini ha realizzato una vera collezione di tessuti che riproducono esattamente le tele delle radio d'epoca, specie quelle italiane e le Philips universali. Vai alla pagina
Iscriviti alla community LeRadiodiSophie per condividere immagini ed altri file. Leggi qui per saperne di più
Novità nell'area Download: Radiomarelli 11A25 (L. Mureddu) - Radiomarelli Aedo (L. Mureddu) - Rigenerazione occhi magici (A. Limena) -Riviste inglesi sulla TV anni '30 (P. Filippi) - Catalogo Geloso 1960 (F. Coltorti) - Dispense di un corso TV (E. di Chiaro) - Tabella lampade Philips per radio (L. Mureddu)
Venite a visitarci su

 Molti dei nostri cd-rom sono acquistabili e scaricabili direttamente tramite un server sicuro! ecco quali:

Sch. ted/aus

CD-Geloso-01

CD-Geloso-02

SRE-1952

SRE-1969

 

SRE-1958

Lesa

Anie-01

Anie-02

20000 valvole

Vai alla pagina Cd-Rom-Download

Visita il più grande sito europeo sulla radio d'epoca (anche in italiano)!
Radio catalogue: more than 70'000 radios with   21'000 pictures and 27'000 schematics plus radio   forum.
www.Radiomuseum.org

I cd-rom

   
      ... 

 
Radio Italiane a Transistor
Volume unico (1954-1980)

Versione definitiva (2021) che raccoglie tutti gli apparecchi a transistor prodotti o importati in Italia dal 1954 al 1980 (circa). Oltre 3500 modelli di ricevitori, amplificatori, fonovaligie, registratori. Puoi acquistarlo presso l'Editore

(approfitta dell'offerta "Giubileo" valida per tutto il 2021)
 
Radio Italiane a Valvole
Volume unico (1928-1970)

Versione definitiva (2021) che raccoglie tutti gli apparecchi a valvole prodotti o importati in Italia dal 1928 al 1970 (circa). Oltre 6000 modelli di ricevitori, amplificatori, fonovaligie, registratori. Puoi acquistarlo nella
Pagina dei cd-rom

oppure direttamente presso l'Editore

(approfitta dell'offerta "Giubileo" valida per tutto il 2021)
Il Grande DVD delle Scale Parlanti

Versione 2.0 (2021) a cura di Stefania Atzeri

Una raccolta di oltre 1700 immagini di scale parlanti
di radio d'epoca, principalmente italiane.

In vendita direttamente dall'editore


oppure Visita la nostra pagina dei CD-DVD

 

Raccolta completa del Catalogo Anie dedicato alla Radio e alla Elettroacustica

In due CD la riproduzione di tutti i volumi, usciti tra il 1955 e il 1972 per la parte che riguarda Radio, TV, elettroacustica (I volume) e Radio, HiFi, strumentazione (II volume). I due cd sono disponibili singolarmente o in coppia

Per saperne di più

 

"Sacri Testi" di Radiotecnica. Una raccolta di alcuni tra i principali manuali di riferimento per la radiotecnica a valvole. Oltre 7500 pagine di scansioni perfette, che coprono ogni campo della materia, dalla ricezione, alla trasmissione, all'amplificazione, al progetto di antenne. Quasi tutto in italiano.




 

Raccolta completa dei Bollettini tecnici Geloso su 2 CD-Rom vendibili separatamente o in cofanetto.

La serie è completata da una raccolta di tutti gli schemi di apparecchi radio-audio prodotti dal 1932 al 1971

 

Per maggiori informazioni consulta la pagina dei nostri CD-ROM

 

Lesa: Storia, documenti, schemi, immagini

Un tributo alla grande Azienda che con i suoi giradischi fece ballare generazioni di Italiani.

(su un originale "strobo-cd")

Per saperne di più


 

 

 

Schemi Radio Tedeschi e Austriaci su CD

Oltre 4500 apparecchi prodotti tra il 1925 e il 1960.

Per maggiori informazioni consulta la pagina dei nostri CD-ROM

 

 

SRE 1952 - Raccolta delle dispense del primo Corso Radio per Corrispondenza della Scuola radio Elettra (anno 1952). 130 dispense digitalizzate: Teoria, Pratica, Riparazioni, Formulario, Schemi…, formato PDF. Un corso che insegna la radiotecnica con mezzi poveri e tanto ingegno.

Per maggiori informazioni consulta la pagina dei nostri CD-ROM

 



SRE 1958 - Raccolta delle dispense del Corso Radio FM della Scuola radio Elettra. 6 volumi (Teoria, Pratica, Riparazioni, Matematica, Dizionario...) per un totale di 4400 pagine. Con questo corso si realizzava il ricevitore AM/FM a 7 valvole, 4 tasti, oltre a numerosi ricevitori sperimentali per OM e OC.

Per maggiori informazioni consulta la pagina dei nostri CD-ROM

 

SRE 1969 - Raccolta delle dispense del Corso Radio Stereo a valvole della Scuola radio Elettra (anno 1969). 6 volumi (Teoria 1 e 2, Pratica 1 e 2, Servizio, Matematica, Fisica, Formulario) per un totale di 5400 pagine.

Per maggiori informazioni consulta la pagina dei nostri CD-ROM

 
Aiutateci a mantenere attivo questo sito con una piccola donazione

Il Forum:

(se la pagina del forum non si apre correttamente, prova questo link in alternativa)

 

Il moderatore si riserva il diritto di eliminare messaggi offensivi o non pertinenti, e di regolare l'accesso alla pagina in caso di necessità. E non dimenticate di utilizzare le funzioni di ricerca del forum e dell'intero sito, prima di cominciare discussioni che potrebbero essere il duplicato di discussioni già avviate o argomenti già sviluppati altrove.


 

 

 

 

Valvole Introvabili? Ma no!

Se sei alla ricerca di valvole per rimettere in funzione la tua radio, il tuo televisore "vintage" o il tuo impianto audio, prova a chiedere anche a questo indirizzo. E' un collezionista coscienzioso e ben attrezzato che possiede ormai parecchie decine di migliaia di pezzi, dai più comuni ai più rari e/o antichi. E' disponibile anche per scambi.


 

SERVIZIO SCHEMI ON-LINE 

Schemi di apparecchi italiani o stranieri:

Abbiamo un'infinità di schemi, di radio, TV, altri apparecchi. Molti sono pubblicati nei nostri DVD, altri non ancora.

Inviaci una e-mail descrivendo il tuo apparecchio con qualche dettaglio (marca, modello, nazionalità, valvole installate...) e noi faremo il possibile per procurarti lo schema. Tieni presente che in qualche caso il servizio (esterno) potrebbe essere a pagamento.

Per le richieste di schemi usare esclusivamente l'indirizzo webmaster@leradiodisophie.it

Non chiediamo alcun compenso per l'impegno quotidiano che questo servizio ci comporta. Comunque, se vorrai darci un segno tangibile del tuo apprezzamento, offrendoci un simbolico caffé, un gelato, ti spieghiamo come fare (clicca sulla tazzina qua sotto...).

A proposito di caffè: non chiedeteci decine di schemi contemporaneamente, specie se non ne avete necessità immediata. Ricordate la storiella dell'avventore che ordina un caffè al bar e chiede quanto costa lo zucchero. <<È gratis>>, risponde il barista <<Bene, allora me ne dia un chilo>>

Aiutateci a mantenere attivo questo sito con una piccola donazione
 

Note sul sito Le Radio di Sophie

 

Alcune utili precisazioni

Le Radio di Sophie è il nostro contributo alla comunità degli appassionati italiani di radio d'epoca. Tutto il materiale che trovate qui può venire liberamente copiato e utilizzato per qualunque scopo, senza restrizioni di sorta (ma è buona norma avvisare).

 Siamo ben lieti di ricevere critiche, suggerimenti o materiale da aggiungere a quello esistente. Il contenuto delle pagine viene aggiornato con una certa frequenza (vedi le novità), quindi ti suggeriamo di tornare a visitarci ogni tanto. Grazie e buona visione! 

Stefania Atzeri      Leonardo Mureddu